Archivi categoria: 2014

Soundwalk Collective
Sons Of The Wind

ritorno su un disco uscito un anno addietro (era il settembre 2014) ma che per sua natura non ha né l’urgenza dell’attualità e neppure le scadenze dei prodotti commerciali e, di conseguenza, del tempo si prende innocua burla. una burla … Continua a leggere

Pubblicato in 2014, 2015 | 1 commento

Song From The Forest
Selected Recordings of Bayaka Music by Louis Sarno

in proposito al vizio di fare l’etnomusicologo seduto sul sofà credo di averne già dibattuto in passato, ma non è che raccontandola la cosa passi da sé: piuttosto si sclerotizza conclamandosi, come una sindrome alimentata da pigrizia e incoerenza. me … Continua a leggere

Pubblicato in 2014, 2015 | 4 commenti

Various Artists
Parchman Farm: Photographs and Field Recordings
1947-1959

il Tempo (con la maiuscola) della Dust-o-Digital non coincide affatto con quello che siamo abituati a vivere e concepire: è sfuggente, errante, capovolto, contro-verso, e si muove per differenti unità di misura, variabili e adattabili a piacimento. del resto, per chi … Continua a leggere

Pubblicato in 2014 | 1 commento

Tonetta
Tonetta (Vol.1)

molto tempo addietro scrissi un post su Tonetta ed è assolutamente lecito esserselo perso e ancor più averlo dimenticato nella recondita possibilità che qualcuno l’avesse letto allora. io però non l’ho dimenticato perché la divertita (e sorprendente) scoperta che feci … Continua a leggere

Pubblicato in 2014 | 4 commenti

2014
a fine anno

ecco dunque che giunge anche la fine di questo 2014, qualche riga per salutarlo credo la meriti. senza particolari resoconti o revisioni di ciò che è stato, e neppure la più classica delle playlist perché quella, come già scrissi in … Continua a leggere

Pubblicato in 2014, Playlist | 3 commenti

Radian & Howe Gelb
Radian Verses Howe Gelb

qualche anno addietro, chiudendo un articolo a proposito di un disco “spagnolo” di Howe Gelb, mi auguravo che il nostro eroe, nel suo perpetuo girovagare, trovasse prima o poi la via per giungere in Africa. era un augurio plausibile e verosimile … Continua a leggere

Pubblicato in 2014 | 1 commento

Akira Sakata / Johan Berthling / Paal Nilssen-Love
Arashi

in un altro dei tanti mondi possibili Akira Sakata spero sia considerato per la grandezza che merita, come musicista intendo. per ora, nell’eventualità di questo mondo, si accontenta di fare il biologo marino ed il sassofonista da almeno 40 anni, alternandosi … Continua a leggere

Pubblicato in 2014 | 6 commenti

Roy Nathanson’s Sotto Voce
Complicated Day

si potrebbe partire da una condivisibile definizione spuntata sul New York Magazine e, non a caso, messa ad esergo sul sito dell’etichetta Yellowbird: “Roy Nathanson is an extraordinary composer that leads this perky, irreverent group that somehow manages to orbit both … Continua a leggere

Pubblicato in 2014 | 6 commenti

Fabrizio Cassol, Serge Kakudji, Rodriguez Vangama
Coup Fatal

Luigi Ronda è entrato educatamente nella mia vita passando dalle pagine di questo blog, attraverso preziose mail e scambi di musiche per poi, finalmente, trovarsi e riconoscersi dietro una stretta di mano e diversi sugheri di bottiglia saltati per innaffiare … Continua a leggere

Pubblicato in 2014 | 3 commenti

Rob Mazurek and Black Cube SP
Return the Tides: Ascension Suite and Holy Ghost

ci sono ancora aggettivi inutilizzati per descrivere la musica di Rob Mazurek? e soprattutto, ne servono davvero? forse no e forse neppure importa! ma importa restare elettrizzati da questa urgenza che Mazurek continua a sferzare, da questo fibrillante bisogno di … Continua a leggere

Pubblicato in 2014 | 6 commenti