Europa Film Treasures

nel gioco dei suggerimenti e dei consigli fra link e discoperte, nello scartabellare e sfrucugliare la rete, nel curiosare benedetto e benefico è benvenuta la suggestione che Alice mi rimanda e che a sua volta qualcun’altro gli ha cortesemente sussurrato.
e poco importa arrivare da primi o esclusivi, essere unici artefici di rivelazioni e disvelamenti: ciò che più conta è giungere a questo sito lussureggiante di splendori di celluloide, approdarvi e perdercisi un poco.
Europa Film Treasures è un sito dedicato agli archivi delle più grandi cineteche europee che si sono associate all’interno del progetto Treasures from European Film Archives e che hanno reso disponibili in streaming molte delle pellicole presenti nei loro scaffali.
stiamo parlando di cinema in estinzione, di primordi e albori del secolo scorso, di salvataggi e recuperi, restauri (dove possibile) e formidabili riscoperte. corti e mediometraggi, documentari e abbozzi registici, animazioni e erotismi da cartolina. puro divertimento e sana curiosità in bianco e nero (e seppia), esperimenti pioneristici di tecnica cinematografica e lampi di puro genio.
il cinema, quello che oggi chiamiamo tale, a questo deve molto, e forse di più. per il momento il debutto del sito prevede 51 pellicole provenienti da tutta Europa, ma il work in progress pare possa inspessire il catalogo disponibile e questo è quantomeno auspicabile.
il sito è talmente dettagliato (e sottotitolato) che a quello rimando per tutte le delucidazioni del caso. credo valga la pena di perdere qualche quarto d’ora a sorridere e rimirare, a scoprire e comprendere. e poi ciascuno si perderà nel proprio tragitto e stabilirà le rotte del proprio gradimento.
io mi sono annotato questa data: 1907; e questo nome: Segundo De Chomón. i suoi Acrobates Japonais interpretati dai fantomatici Les Kiriki meritano ben più di una semplice risata…
[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=GfbpDOSVSRo]

This entry was posted in Vita Nova. Bookmark the permalink.

0 Responses to Europa Film Treasures

  1. alice says:

    io ringrazio loris
    è sempre splendido fare piccole nuove conoscenze
    e scoprire che c’è un mondo che riesce a mostrarsi senza dover essere pagato
    io continuo a chiamarla democrazia
    e nemmeno troppo fra virgolette

  2. borguez says:

    e dunque anch’io ringrazio Loris capostitipite di questa informazione che a sua volta avrà altri da ringraziare. non so come chiamarla oramai più, forse assomiglia assai più ad una solidarietà travestita da democrazia, o le due cose assieme fuse.
    sarà per sempre bene ringraziare e lasciare il cancello del parco aperto per queste e molte altre delizie che verranno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *